Damiano, l’artista di strada che ho riportato a casa con i social

Ho incontrato Damiano per caso a Parco Sempione mentre disegnava al freddo. Voleva tornare a Brindisi per Natale e ho deciso di fare qualcosa.

Foto by unterroneamilano (guarda il video completo)

Questa è la storia di come la mia vita si è incrociata con quella di Damiano, un artista di strada di 67 anni originario di Brindisi che per campare vendeva i suoi disegni per le strade di Milano.

Tutto è iniziato pochi giorni prima di Natale mentre passeggiavo per Parco Sempione con il mio cagnolino e non ho potuto fare a meno di notare i suoi capolavori. Mentre stavo letteralmente congelando con tutti i guanti, lui se ne stava lì seduto sulla panchina a disegnare a mano libera come se nulla fosse.

Quando mi sono avvicinato per chiedere il costo dei disegni lui ha riconosciuto il mio accento campano e da quel momento siamo entrati in sintonia. Ha iniziato a raccontarmi delle sue avventure a Napoli, la città più generosa in cui ha vissuto. Mi ha detto che era originario di Brindisi e che ha girato praticamente l’Italia vendendo i suoi disegni ma che durante questo breve periodo a Milano le vendite erano davvero scarse e spesso gli toccava dormire in strada.

Mi ha raccontato del suo continuo bisogno di fuggire di casa per inseguire la sua passione che però l’ha portato a un forte distacco dalla sua famiglia, dai suoi figli e dai parenti che si sono sempre preoccupati per lui.

La cosa che mi ha colpito di più, però, è che Damiano stava cercando di raccogliere i soldi per tornare a Brindisi per Natale, soprattutto dopo aver saputo che uno dei suoi fratelli era ricoverato. Lui, però, mi ha specificato più volte che non era interessato a ricevere elemosina ma voleva sudarsi ogni centesimo con il suo lavoro. Così, ho acquistato uno dei suoi bellissimi quadri e sono andato via.

La sua storia non riuscivo proprio a scrollarmela di dosso e la sola idea che lui potesse passare il Natale su quella panchina, da solo e al freddo mi distruggeva il cuore. Così, ho deciso di sfruttare il mio seguito sui social per fare qualcosa e ho invitato le persone che mi seguono ad andare al Parco per comprare i suoi quadri.

Quello che è successo nei giorni seguenti ha dell’incredibile. Sono tornato al Parco e Damiano non sapeva più come fare perché le persone stavano comprando tutti i suoi disegni e lui non riusciva a farne così tanti.

“Cosa hai fatto? Qui non smette di arrivare gente, fermali!” mi ha detto tutto preoccupato. Poi ha iniziato a scattare le foto con i suoi clienti ed era felice come un bambino.

Non avevamo abbastanza quadri e, per riuscire a raccogliere i soldi in tempo per tornare a Natale, abbiamo deciso di vendere una trentina di quadri online. In pochi minuti avevamo tutti i soldi per comprare il biglietto per Brindisi, il biglietto per arrivare in aeroporto, stampato il green pass e gli ho comprato anche un cellulare (di quelli proprio vecchi) giusto per potermi tenere in contatto con lui (chi me l’ha fatto fare!!!).

Quando gli ho dato la notizia lui non poteva crederci. Abbiamo salutato insieme Milano e il giorno dopo è partito per Brindisi per essere a casa giusto in tempo per il Natale.

Che fine ha fatto Damiano

Il video che ho condiviso su Facebook, che potete vedere qui, ha raggiunto oltre 7 milioni di persone ed è stato ricondiviso dai giornali più importanti. Damiano è stato accolto a Brindisi come una vera star e la sua famiglia, che era molto preoccupata per lui, lo ha fatto sentire subito a casa. Con il suo nuovo cellulare mi ha chiamato spesso per aggiornarmi sulla situazione (non smette mai di parlare) e sopratutto per dirmi che stava disegnando senza sosta per completare i quadri venduti online. Ora sono pronti e arriveranno presto a Milano.

Nel frattempo, diversi imprenditori milanesi mi hanno contattato per coinvolgere Damiano in alcuni lavori e migliaia di persone da tutta Italia vogliono acquistare uno dei suoi quadri.

Come contattare Damiano

L’ultima cosa che ho deciso di fare per aiutarlo è creare e avviare una pagina Facebook attraverso la quale, con l’aiuto di sua nipote, potrà gestire le richieste da parte delle persone che desiderano acquistare i suoi lavori. Potete seguirlo su Damiano Palumbo – artista di strada.

Comunque, la cosa più importante è che ora Damiano è a casa, al caldo e che sa che può contare su un’altra famiglia enorme…quella di unterroneamilano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.