Flixbus rimborserà il biglietto ai fuorisede che vogliono votare

Flixbus ha deciso che, in vista delle prossime elezioni di settembre, rimborserà i viaggi di andata per tutti quelli che vogliono tornare a votare.

Stando ai dati di TouTrend, l’astensionismo in Italia si aggira attorno al 35-40% per spingersi quasi al 50% nella fascia di popolazione tra i 18-34 anni. Una delle principali cause è l’impossibilità di quasi 5milioni di giovani fuorisede di poter votare senza tornare alla propria residenza. La tematica è stata negli anni discussa anche in Parlamento ma, per motivi poco chiari, non si è mai fatto nulla di concreto.

Chi vuole votare fuorisede dovrà quindi obbligatoriamente recarsi nel comune di residenza affrontando spese e disagi.

Votare Fuorisede In Italia? Scordatelo! Però Ci Sono Gli Sconti

Flixbus: come funziona l’offerta

“Noi ci occupiamo di mobilità, trasportiamo milioni di persone e questo ci impegna a non rimanere indifferenti o a ritenere che sia un problema che non ci riguarda” scrive Andrea Incondi, Senior Managing Director di Flixbus Italia.

La compagnia ha, infatti, annunciato che, insieme all’iniziativa #iovogliovotare, si impegnerà a rimborsare completamente il viaggio di andata per tutti quelli che vorranno tornare a votare.

Ecco cosa c’è da sapere in pillole:

  • L’iniziativa è valida solo per chi acquista tramite l’app gratuita di Flixbus che potete scaricare qui
  • Il viaggio dovrà svolgersi da lunedì 19 a domenica 25 settembre (inclusa)
  • Bisognerà mandare una mail, dopo la votazione, a iovogliovotare@flixbus.it allegando due foto della propria tessera elettorale (una foto della prima pagina recante le informazioni personali, l’altra della pagina su cui è stato apposto il timbro della votazione), una foto di un documento di identità (carta d’identità o patente) e il biglietto FlixBus relativo alla corsa effettuata
  • Il rimborso sarà erogato esclusivamente come voucher valido per gli acquisti dal 25 settembre al 30 novembre 2022 e dall’11 gennaio al 31 marzo 2023
  • Il voucher dovrà essere utilizzato in un’unica transazione

Il problema non è di certo risolto, soprattutto per chi dovrebbe tornare nelle regioni meno coperte dai trasporti; in pullman si tratterebbe di un vero e proprio viaggio della speranza. Ma il gesto di Flixbus è sicuramente qualcosa in più e da apprezzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.