Frecciarossa Milano – Parigi a 29€, mentre tornare al Sud costa una cifra!

Tra pochi giorni partirà il primo Frecciarossa di Trenitalia che collegherà Milano a Parigi in sole 6 ore a un costo stracciato. Nel frattempo, per tornare al Sud i biglietti hanno raggiunto delle cifre allucinanti!

Ormai è tutto pronto: il giorno 18 dicembre alle ore 6.25 da Milano Centrale partirà il primo Frecciarossa verso Parigi e sarà il primo di una lunga serie. Ma già dal 13 dicembre è possibile acquistare il proprio biglietto per trascorrere un romantico weekend a Parigi alla cifra base di 29 euro.

Avete capito bene! Meno di 30 euro per arrivare nella splendida capitale francese in un periodo in cui le tratte nazionali stanno raggiungendo cifre da capogiro. Lo sa bene il popolo dei fuorisede che si trova a spendere, come ogni anno, centinaia di euro per passare il Natale con i propri cari. Molti, visti i prezzi, decidono di non tornare passando le festività completamente soli.

Milano – Parigi Vs Milano – Salerno

Ma proviamo ad analizzare insieme la situazione. Il nuovo Frecciarossa Milano – Parigi impiegherà poco più di 6 ore per portare a termine la tratta e, andando a cercare sul sito Trenitalia, è possibile notare come alle ore 15.53 il costo del biglietto parta da soli 29,00€. Un affare insomma!

Se, però, proviamo a effettuare la stessa ricerca per lo stesso giorno, alla stessa ora ma inserendo la tratta Milano – Salerno notiamo che le cose cambiano.

Come potrete notare, il prezzo del biglietto ha un costo molto elevato rispetto a quello per la capitale francese e tocca la cifra folle di 240,00€. E pensare che Salerno è una città ancora ben collegata con i trasporti. Infatti, basta spostarsi un po’ più giù arrivando in Calabria o addirittura in Sicilia per notare come le uniche soluzioni disponibili sono aerei dai costi proibitivi.

Ad esempio, un volo per Palermo il 23 dicembre supera facilmente i 300€ a persona e lo stesso vale per chi prova a raggiungere Lamezia Terme da Milano.

Idea: Natale a Parigi?

Comunque, l’idea di trascorrere le feste di Natale sotto le luci della Torre Eiffel magari mangiando una crêpes calda e ascoltando musica parigina non dispiace affatto. Il problema, infatti, non è che Trenitalia sia il primo operatore europeo a entrare in Francia, anzi questa è davvero una buona notizia.

Ciò che fa storcere il naso è che, per l’ennesima volta, assistiamo a un processo di sviluppo che spinge verso l’esterno e mai verso l’interno del Paese.

Così, mentre l’alta velocità e un sistema di infrastrutture adeguate restano un sogno per la parte meridionale dell’Italia; i nostri cervelli trovano strade sempre più veloci e convenienti per fuggire dal paese in prima classe.

Un’alternativa? Il “Pullman Solidale” di unterroneamilano

Se una soluzione per collegare a costi decenti il Nord e il Sud del Paese non c’è…allora vi porto io gratis! Infatti, per chi non lo sapesse, anche quest’anno (il 22 dicembre) partirà la mia seconda AttraversaTAM. Si tratta di un Pullman Solidale di due piani che porterà al Sud, fino a Catania, 87 fuorisede. L’iniziativa, che potete seguire su unterroneamilano, è stata realizzata con il supporto degli sponsor Cioccolatitaliani e Zentiva che hanno coperto tutte le spese del pullman. Per conoscere meglio questa iniziativa e come prendere parte, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.