Medico di base a Milano senza residenza? Ecco come!

Vivi a Milano ma non hai ancora spostato la residenza: come puoi richiedere il medico di base? È più semplice di quanto pensi!

Medico di base
Photo by Online Marketing on Unsplash

Molti di noi si trasferiscono a Milano ma non spostano immediatamente la propria residenza per diversi motivi. In questo lasso di tempo, con molta probabilità, capiterà di avere bisogno di cure mediche o infermieristiche (soprattutto in questo periodo) e a quel punto partiranno mille ansie.

“Ma il mio medico di base è al sud, come faccio? Io non ne capisco niente, ha sempre fatto tutto mamma!”.

Tranquilli, in realtà la soluzione è molto più semplice di quanto si pensi e in questo articolo vi spiegherò come ottenere il vostro medico di base a Milano senza dover spostare la residenza.

Requisiti per richiedere il medico di base a Milano

Per prima cosa, come riportato dal sito della Regione, per poter richiedere il medico curante in un territorio diverso da quello in cui si ha residenza bisogna soggiornarvi per un periodo non inferiore ai 3 mesi. Inoltre, dovrete rispettare almeno una delle seguenti condizioni:

  • Essere in possesso di esenzione per patologia cronica o invalidità rilasciata dall’ASST/ATS di residenza;
  • Essere studente;
  • Svolgere attività lavorativa

A questo punto si potrà richiedere l’iscrizione temporanea che ha validità massima di un anno ed è rinnovabile a cura dell’interessato per un massimo di 3 volte.

Come richiedere l’iscrizione temporanea: 4 modi

La prima cosa che bisogna fare per richiedere l’iscrizione temporanea è richiedere la revoca del medico di base attuale seguendo le indicazioni dell’ASL del territorio di residenza. Alcune di queste permettono di effettuare la revoca direttamente online, altre richiedono di recarsi fisicamente allo sportello del Distretto per le pratiche necessarie. In ogni caso conviene contattare l’attuale medico di base che vi dirà come procedere anche a distanza.

Attenzione: Il cittadino viene cancellato temporaneamente dall’ASL di residenza e dal proprio medico; la riattivazione dell’iscrizione presso l’ASL di provenienza viene effettuata al rientro nel Comune di residenza, su richiesta dell’interessato. Altrimenti si resta scoperti.

Una volta che il rapporto con l’attuale medico di base sarà terminato si potrà procedere con la richiesta d’iscrizione temporanea seguendo una di queste 4 modalità:

1. Richiedere il medico di base negli uffici (fisicamente)

Il primo metodo è il più lento, soprattutto in questo periodo, e consiste nel recandosi presso gli uffici “Scelta e revoca” più vicini a voi (potete prenotare il vostro incontro con l’app Zerocoda o dai siti web dell’ufficio in questione).

Bisognerà essere muniti di documento d’identità, codice fiscale o tessera sanitaria nazionale, autocertificazione di domicilio, attestazione di revoca del medico nel precedente luogo di residenza e idonea documentazione che attesti una delle condizioni previste.

2. Richiedere il medico di base online (consigliato)

Un metodo molto più rapido consiste nel seguire il procedimento online a questo link e selezionando “Prima iscrizione al Servizio Sanitario Regionale” nel caso in cui sia la prima volta che fate richiesta a Milano. Andando avanti e inserendo tutti i dati richiesti (gli stessi del primo metodo) vi sarà presentata una lista di medici e potrete selezionare fino a 3 preferenze.

3. Fare richiesta via mail

L’ultimo passaggio è nato per gestire l’emergenza covid e consiste nell’inviare una mail all’indirizzo sportellovirtuale@ats-milano.it inserendo i dati completi di codice fiscale, attuale domicilio, allegare tessera sanitaria e numero di telefono. Inoltre, bisognerà riferire il nome di un medico individuato attraverso questo portale online.

4. Fare richiesta tramite l’Università

Un ultimo metodo adatto solo per gli studenti è facendo richiesta alla propria Università che, molto probabilmente, avrà sul portale la voce “assistenza sanitaria”. Ad esempio la Statale di Milano che copre le spese della prestazione sanitaria e permette di avere il medico di base anche senza dover rinunciare a quello del luogo di residenza.

Nelle immagini di seguito trovate tutte le informazioni più utili.

Spero che questo articolo vi possa essere utile per riuscire a superare questo piccolo ostacolo. Se vi va condividetelo con la vostra rete taggando @unterroneaimilano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.