fbpx

Locanda Carmelina a Milano, la mia recensione.

Nuova apertura a Milano, si chiama Locanda Carmelina, si trova in via Cadore 2 ed è una nonna terrona!

Cioè, stiamo parlando chiaramente di un ristorante ma che per raccontarsi ha deciso di identificarsi in una simpatica nonnina terrona arrivata a Milano con l’obiettivo di conquistare la città con la sua vera cucina campana.

Chi si nasconde dietro questo nuovo format? Beh, senza fare nomi, vi basti sapere che sono le stesse persone che hanno lanciato Pizzium, Marghe, Gelsomina, Panini Durini…vabbè ci siamo capiti!

Il locale

Non so se siete mai stati in costiera Amalfitana (se non ci siete mai stati, andateci), io sono nato e cresciuto lì e il mood del locale la ricorda tantissimo. I colori scelti per Locanda Carmelina, infatti, sono il blu del mare e il giallo dei limoni che ti trasportano immediatamente nella nostra amata terronia.
Il locale è molto grande, collocato su due piani per un totale di circa 80 posti a sedere. Al piano di sotto troviamo un affresco enorme (segno distintivo di Pizzium) raffigurante una bellissima terrazza sul mare.

Piano di sotto Locanda Carmelina – foto @unterroneamilano

Al piano di sopra troviamo la cucina a vista e una bellissima sala con un altro piccolo affresco del quale mi sono follemente innamorato.

Locanda Carmelina – foto @unterroneamilano

Insomma, il locale è molto bello ma…

Cosa si mangia?

Abbiamo detto che Locanda Carmelina si identifica in una nonna napoletana e questo lo si capisce appena si getta uno sguardo al menu (per vedere il menu basta cliccare qui). Tra le varie pietanze tipicamente partenopee, vi mostro alcune di quelle che mi sono piaciute di più.

Montanarina fritta, Locanda Carmelina – foto @unterroneamilano

Nella sfizioseria troviamo la classica Montanara fritta con pomodoro San Marzano Dop e Parmigiano Reggiano 24 mesi (1.50€ cad), un must della cucina napoletana. Da provare anche la frittatina di pasta con bucatini, zucchine, besciamella e menta. 

Impepata di cozze – foto @unterroneamilano

Tra gli Antipasti, mi si sono illuminati gli occhi nel leggere “Impepata di cozze” belle servite nella bellissima ciotola con sughetto e limone…non immaginate quanto mi mancavano (10€).

Spaghetti alle vongole – foto @unterroneamilano

Difficilissimo scegliere tra i vari primi, ad esempio la Nerano mi ispirava tantissimo, però non ho potuto resistere allo Spaghetto ‘a vongole…mi so arrecreato!

Torta Caprese – foto @unterroneamilano

Dato che il buon terrone lascia sempre un po’ di spazio per il dolce, ho concluso il “cenone di Natale” con la mia torta preferita in assoluto, la Torta Caprese. Il limoncello non poteva mancare e poi tutti a casa rotolando!

Vi segnalo anche la presenza delle pizze in menu, in una formula molto particolare: ci sono solo 7 tipi di pizza, tutte varianti della classica Margherita. Io ho assaggiato quella “due cotture” prima fritta e poi al forno…che ve lo dico a fare!

Conclusioni

Insomma, Locanda Carmelina è sicuramente “ApprovaTAM” e non posso fare altro che consigliarla. Il costo dei piatti l’ho trovato tutto sommato nella norma e giusto rispetto alla qualità dei prodotti e al fatto che siamo a Milano.

Se la provate, fatemi sapere cosa ne pensate. Vi ricordo di seguire le mie avventure su @unterroneamilano

#unterroneamilano

Instagram @locanda_carmelina
Facebook Locanda Carmelina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *