Terrazza Martini: Milano come non l’avete mai vista

È una questione di punti di vista: come gli aquiloni, che pensano che la terra sia attaccata al filo.

(Enzo Iacchetti)

Durante questi miei tre anni a Milano ho capito che il mondo si divide in due grandi gruppi: quelli che amano questa città e quelli che la odiano.

Mi sono sempre chiesto come si possano provare sensazioni così discordanti verso la stessa città.

Poi ho capito!

La verità è che Milano è una città che mi piace definire “introversa” e vi spiego perché.

Le persone introverse non ti mostrano immediatamente quello che hanno dentro ma devi conquistare lentamente la loro fiducia;
Le persone introverse non si lasciano scoprire facilmente ma devi impegnarti attivamente per farti breccia nel loro cuore;
Le persone introverse ti accettano nella loro vita solo quando dimostri loro di averle accettate realmente nella tua.

Milano è un po’ così, introversa, e per conoscerla davvero devi imparare a vederla da diversi punti di vista.
Per poter apprezzare Milano devi darle la possibilità di stupirti.

Ma cosa c’entra la Terrazza Martini in tutto ciò?

Beh, salire sulla Terrazza più bella di Milano mi sembra un ottimo modo per lasciarsi stupire da questa magica città.

Vi racconto di più!

Il salotto sul tetto di Milano


A pochi passi dal Duomo, in piazza Diaz, non passa inosservata una torre di “appena” 64 metri di altezza.
Questa torre è diventata famosa soprattutto perché ospita una delle terrazze più belle ed eleganti di Milano: la Terrazza Martini.

Non so se lo sapete ma è da ben 60 anni che la Terrazza Martini domina il panorama di Milano. Nata nel 1958, questa terrazza ha ospitato star internazionali e figure di tutto rispetto.
Pensate che lo storico film “La dolce vita” di Fellini è stato presentato in anteprima proprio su questa terrazza!

Nel corso di questi 60 anni, seguendo anche quello che era l’avanzare dei tempi, la terrazza ha subito diversi restyling che le hanno permesso di essere sempre alla moda.
Proprio nello scorso 2018, per i suoi 60 anni, la Terrazza Martini si è regalata un look tutto nuovo, progetto affidato a Il Prisma.

Coerentemente con la Milano “introversa” di cui vi parlavo, ora anche la Terrazza Martini si svela lentamente, si lascia scoprire solo se la si guarda da prospettive nuove e diverse.
Specchi, riflessi, illusioni ottiche e trasparenze; nulla è lasciato al caso, basta solo saper osservare.

Anche se gli interni sono semplicemente pazzeschi, a mio parere lo strumento di design più bello della terrazza sono…le finestre!

E sì, perché la vera ricchezza della Terrazza Martini resta, e vuole restare, lo splendido panorama su Milano che, come una star di Broadway al termine di uno spettacolo, si concede finalmente agli scatti del pubblico.

Sfido chiunque di voi a portare avanti una conversazione al 15° piano senza lasciarsi distrarre ogni 2 secondi dal panorama mozzafiato: IMPOSSIBILE!

Ma saliamo al 16° piano…

Top Roof Bar

Le emozioni non si fermano al 15° piano ma basta salire una piccola rampa di scale, viaggiando tra le immagini storiche della Terrazza, per arrivare al Top Roof Bar.

È da qui, infatti, che vi potrete gustare l’intero skyline di Milano all’aria aperta e in un ambiente davvero unico.

Insomma, vi ho raccontato un po’ quello che la Terrazza offre ma io vi sento che vi state chiedendo:

“Si ok, tutto molto bello, ma come si fa a salire sulla Terrazza Martini e, soprattutto, quanto costa?”

Come visitare la Terrazza Martini

Eccomi qua che mi godo il mio drink alle 11:00 del mattino e mi sento talmente figo da voltare le spalle a Milano.

Ma come ci si sale quassù?

Esistono principalmente due format che è possibile acquistare per salire sulla Terrazza Martini

Martini Observatory

Questo format permette di godersi un ottimo cocktail preparato ad arte e accompagnato da un tipico aperitivo italiano, proprio in cima al 16° piano.

Il tutto ha una durata di 1 ora e i biglietti possono essere acquistati a questo link che riporta anche il calendario con gli orari e i giorni disponibili.

Il costo del biglietto è di 19€ per i maggiorenni.
Dai 6 ai 17 anni è possibile acquistare un ridotto a 5€ ma solo se accompagnati da un adulto.
Dai 0 ai 5 anni l’ingresso è libero.

Martini Cocktail Experience

Photo by Pietro D’Aprano/Getty Images for Terrazza Martini

Questa è l’attività alla quale mi hanno permesso di partecipare qualche giorno fa ed è stata davvero un’esperienza diversa, interessante e divertente.

In pratica consiste in un’ora e mezza di sperimentazione dove avrete modo di preparare, sotto la guida di esperti bartender, 3 cocktail: il nuovo Martini Fiero & Tonic, lo storioco Americano e l’iconico Martini Negroni.

La cosa più interessante è che, durante queste “lezioni”, vi verrà raccontata la storia dei cocktail Martini e sarete in grado di prepararvi i vostri drink con le vostre mani.

Guarda il video della mia esperienza!

Il costo, in questo caso, è di 40€ solo per maggiorenni e potrete prenotare da questo link in base alle disponibilità del calendario.

Io consiglierei questa esperienza soprattutto a quelli che sono un po’ più curiosi riguardo la storia e la creazione dei cocktail.

Ne vale la pena?

Concludo questo articolo, che spero vi sia piaciuto, dandovi la mia personale opinione.
Credo che salire sulla Terrazza Martini sia un’esperienza da fare prima o poi. Vedere finalmente l’anima della Milano “introversa” vale assolutamente i 19€ che, anche se possono sembrare davvero eccessivi per un aperitivo, sono assolutamente in linea con l’esperienza.

Vi ricordo che c’è la possibilità di organizzare eventi privati e di Team Building sulla Terrazza.

Spero che questo articolo vi possa essere utile, continuate a seguirmi su @unterroneamilano e lasciatemi un feedback perché per me è molto importante!

Alla prossima!!!

Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.